Il mercato italiano dei serramenti nel 2017

 

Nel nostro Paese sono installate 216 milioni di finestre di cui 208 – sottolinea il rapporto – in edifici totalmente o prevalentemente a uso residenziale. Ben 73 milioni sono precedenti il 1960. Un patrimonio vecchio che ha bisogno di essere rinnovato. A tal fine la portavoce nazionale Mestiere Legno della CNA, Nara Bocini, ha sottolineato come il settore punta a un complesso di norme tecniche “che dia valore ad altri aspetti del serramento, come l’antisfondamento, e permetta di valorizzare le competenze dei nostri artigiani al momento della produzione e della posa in opera, perché anche un serramento buono non funziona se non è montato al modo giusto”.
Alla presentazione del rapporto erano presenti, tra gli altri, l’onorevole Sara Moretto, presidente della Commissione Finanze della Camera e l’onorevole Andrea Vallascas, componente della Commissione Attività produttive della Camera.
“In un settore che è in un momento di crescita e di trasformazione il sistema degli incentivi ha dato dimostrazione di avere degli effetti e il Parlamento ha dimostrato di crederci, con l’ampliamento delle risorse messe a disposizione. Stiamo lavorando per rendere possibile la proposta di trasformare le detrazioni in cessione del credito alle banche. Continuiamo a lavorare in questa direzione e rinnovo la disponibilità a CNA per le proposte future” ha detto l’on. Moretto che si è fatta portavoce della richiesta avanzata dalla CNA.
“L’efficienza energetica in edilizia è un settore strategico. È la sfida globale su cui bisognerà puntare. Chi primo arriverà riuscirà a esportare il modello a livello mondiale” ha detto Vallascas.

 

 

Il mercato italiano dei serramenti nel 2017ultima modifica: 2017-10-13T14:42:26+02:00da glassconsult
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *